jump to navigation

Siamo tornate. Perché? lunedì, 4 gennaio 2010

Posted by elimoretti in Uncategorized.
trackback
Come precedentemente accennato il nostro ritorno anticipato è stato dettato da una scelta politica.
Il 31 dicembre saremmo dovuti essere a Gaza, con i palestinesi, a chiedere che un popolo avesse diritto di esistere, di vivere.
Il governo egiziano non ce l’ha concesso, sbattendo i pugni sul tavolo sin da subito, rendendoci difficile qualsiasi movimento sul suo territorio, cercando di creare spaccature al nostro interno, malmenandoci.
I giorni al Cairo sono stati duri. Benchè dalla nostra avessimo il salvagente dell’internazionalità (lungi da Mubarak mostrare lo stato di terrore che ha creato in Egitto facendo notizia per maltrattamenti su degli stranieri) essere vicini al popolo di Gaza è stato difficile. Continui controlli, impedimenti, blocchi.
Il 31 saremmo dovuti essere a Gaza. Invece eravamo al Cairo. Arrabbiati, nervosi e per giunta malmenati.
Con l’anno nuovo le varie delegazioni avrebbero iniziato man mano a tornare a casa; il rischio sarebbe stato quello di trovarci in Egitto a fare le turiste. E non ne avevamo nè la voglia nè la volontà.
Per questo abbiamo deciso di anticipare il volo, per iniziare sin da subito il nostro boicottaggio dell’Egitto, con l’unico mezzo che un paese come l’Italia ha per farsi sentire: il turismo.
Siamo tornate arrabbiate, forse un pò deluse, ma forti di 2 convinzioni:
la prima è che siamo riusciti, almeno in parte, a scalfire il muro di silenzio che aleggia sulla questione palestinese e sugli orrori che Israele e Egitto si sentono autorizzati a commettere;
la seconda è che il popolo egiziano è con i palestinesi, anche se ce l’ha potuto dimostrare in silenzio, con sguardi, fiochi sorrisi e qualche gesto.
Ed è da questo che partiremo, in Italia e nello specifico a Torino, affinchè l’attenzione resti alta su uno dei più terribili genocidi autorizzati del XXI secolo.
Con la Palestina nel cuore.
Elisa e Sonia
Annunci

Commenti»

1. Dani - martedì, 5 gennaio 2010

Sono sicuro che abbiate fatto il possibile e anche l’impossibile.
Grazie e bentornate


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: